Le castagnole di Carnevale

La festa dei dolci fritti

Tutto nel carnevale è abbondanza

per tradizione tutto è ricco , pieno e soprattutto fritto ; Uscire da un periodo di privazioni quale è la quaresima si festeggia il ritorno alla vita con qualcosa che ci faccia contenti e che ci dia quel brivido di felicità immediato economico e in men che non si dica ci troviamo davanti a una padella con olio bollente e già l’ acquolina in bocca
Le castagnole sono uno dei dolci più conosciuti e gustati durante il carnevale , in pratica sono delle piccole dolci rotonde frittelle tanto buone quanto facili da fare , serve solo una buona ricetta
Ecco che entra in gioco la zia Dina , generosa dispensatrice di ricette buonissime , ma chissà perché a nessuno riusciva mai buono come a lei .
Prova e riprova con gli anni e l’esperienza ho scoperto l’arcano ; nella ricetta c’era sempre un ingrediente sbagliato e quindi questa finta condivisione in realtà nascondeva una amore geloso quasi morboso per una buona ricetta ; ora la capisco e non la ringrazierò mai abbastanza per avermi così spronato e insegnato ad arrivare alle cose con determinazione e a dare una risposta alle mille domande che affollano la mente di una giovane ragazza inesperta
Nell’ era di internet la condivisione è molto più ampia e ancora mi stupisce , prometto vi schiverò tutti gli ingredienti corretti vi risparmio molte delusioni e arrabbiature vi riservo solo una piccola perla di dolcezza

                 CASTAGNOLE DI CARNEVALE              Ingredienti per 10 persone

  • 400 gr di farina bianca      
  • 100 gr fecola di patate              
  • 150 g di zucchero 
  •  50 g di burro 
  •  2 uova 
  •  1 cucchiaino  di lievito vanigliato
  •  1 limone grattugiato la scorza grattugiata  
  • 150 gr latte   
  • 300 gr di ricotta
  • rum    un poco per impastare  
  • 5 tuorli d’uovo

     

     zucchero a velo per decorazione   –    1 litro di olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione: 


In una terrina ammorbidire il burro,
 incorporare lo zucchero e poi le uova uno alla volta, 
mescolare e aggiungere la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e la ricotta ,
 poi tanta farina quanto basta per ottenere un impasto morbido, aggiungere il lievito e gli altri  ingredienti
creare un impasto omogeneo e  on le mani ricavare  delle palline , grandi come una noce, che lascerete cadere dentro l’olio bollente. Appena la pallina assume il colore dorato toglietela e dopo avere tolto l’olio in eccesso preparatela per essere servita con lo zucchero a velo , si possono colorare e aromatizzare con l’ alchermes
 

Sharing is caring!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *